About the Galgo Espanol. Sul Galgo Spagnolo

Ignacio Zuloaga, 1870-1945

The Galgo Espanol is a gentle, elegant and sweet dog. Il suo catattere tollerante, riservato, generoso
e rispettoso, entremamente sensibile, necessita di un padrone di pari livello E’ un cane nobile e bello,
dai movimenti armonici, elastici e corretti, un corpo essenziale, il ventre retratto, il mantello brillante e un collo
magnificamente lungo, la testa cesellata, scolpita come un’opera d’arte.
Portare al guinzaglio un galgo espanol qualche volta potrebbe farvi sentire leggermente inadeguati, tale sono  la bellezza, la signorilità e l’ eleganza di questo levriero.

A casa.
E’ molto affezionato e affidabile anche con i bambini,
ma ha bisogno di contatto costante per esprimere a pieno tutte le sue doti caratteriali.
E’ un cane molto spiritoso, curioso, attento e desidera participare alla vita familare senza mai essere invadente o
fuori luogo. In casa sa sempre “come stare” e “dove stare”, molto socievole con gli altri cani, adora la compagnia
dei vostri amici umani se gli darete modo di conoscerli da solo. Naturalmente non vi dovete aspettare dal galgo
che faccia le feste allla prima persona che arriva a casa, al massimo desidererà annusarlo e osservarlo per
individuarne il ruolo. Sa distinguere bene il livello di relazione tra voi e gli altri esseri umani e si comporta di
conseguenza. Con gli alttri cani dimostra un alto grado di socievolezza.
Necessita di una ambiente sereno e di toni gentili. Detesta le persone squibrate e dai modi rozzi e lo dimostra
defilandosi con nonchalance.

Il riposo.
Il suo fisico “ossuto”, la sua pelle sottile e l’assenza di grasso, gli fanno pridiligere un ambiente caldo
un giaciglio ben imbottito e una copertina nella quale potersi letteralmnete “inglobare”; ama dormire molte ore.

Il galgo espanol ed il freddo.
La totale assenza di grasso sottocutaneo, il pelo sottile e raso del suo mantello richiedono una protezione
durante la stagione invernale, soprattutto se il cane deve uscire solo in passeggiata, senza possibilità di
correre o semplicemente fare un viaggio in auto su breve o lunga distanza con temeperature vicine allo zero.
Odia la pioggia e adora la neve,
purchè possa scatenarsi in una lunga corsa per riscaldarsi e ama il tepore del sole.
La temperatura ottimale per le sue prestazioni “atletiche” è di 10° centigradi.

Il galgo espanol e i viaggi.
Viaggiare con il galgo espanol in auto è una vera delizia. Adora stare in macchina e guardare la strada che sfreccia. Non soffre di “mal d’auto” purchè lo abituaiate fin da cucciolo a stare in auto. E’ un viaggiatore nato. Fate però attenzione alla temperatura dell’abitacolo, anche se climatizzato ed evitate di tenere i finestrini aperti sia d’estate che in inverno. Da evitare il viaggio che superi le 6 ore, pause ogni due ore comprese ed i periodi particolarmente caldi. Naturalmente necessita di sgranchirsi le gambe ogni due ore, come tutti i cani.

Sulla “rusticità” del Galgo Espanol credo che esista un fraintendimento.
Non credo che il significato di “rustico” che purtroppo spesso gli è attribuito in diversi paesi europei,
in italiano si addica assolutamente ad un galgo espanol.
Penso che sia un cane sano, che non soffre di particolari patologie, ma che comunque necessiti di alcune
precauzioni soprattutto riguardo alla sua igiene, alimentazione, alle basse temperature e a quelle troppo alte,
ma anche di particolare attenzione all’ambiente nel quale si desidera lasciarlo muovere in libertà.
La scelta di luoghi “sicuri” è obbligatoria.
In Italia la caccia a vista con i Levrieri è vietata, infatti questi cani vengono usati solo come cani da compagnia e per le esposizioni canine. In Europa è’ comunque possibile partecipare a gare organizzate dai vari Kennel Club ufficiali, quali il lure coursing o il racing amatoriali sotto il patrocinio dell’Enci e della FCI
se padrone dimostra di averne compreso lo spirito assolutamente dilettantistico ed il valore sociale. Il galgo espanol, per le sue doti di grande agilità e per la sua leggerezza, è naturalmente un protagonista imbattibile in questo “gioco”.
http://en.wikipedia.org/wiki/Lure_coursing#ASFA
Se lo dovessi paragonare ad un cavallo indicherei il cavallo arabo. Eleganza, nevrilità e resistenza unite insieme, affidabilità.
Non a caso la razza che ho sempre preferito nei cavalli è l’ASIL.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: